Massimo Ascolto 13/07/2020 - 22:35

NISII: "Con Zaniolo è cominciato il dopo Totti" - SCONCERTI: "Fonseca ha ribaltato le sue convinzioni, ma credo in lui"

Dopo la vittoria di Brescia, la seconda consecutiva, sembra tornato il sereno in casa Roma. Secondo Ilario Di Giovambattista, però, la situazione giallorossa non permette di essere euforici: "In casa Roma c'è ben poco da gioire. La vittoria con il Parma è arrivata dopo una prestazione non convincente e vincere a Brescia era praticamente obbligatorio. La Roma ormai si è giocata la e non riprenderà la Lazio"

"Zaniolo non sarà mai quello che è stato il numero 10 per la Roma, ma con lui è cominciato il dopo-", il pensiero di Federico Nisii.

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della capitale. Buona lettura.

_____

Mi sono permesso di sottolineare quanto per una volta un gol sia diventato più importante del risultato della Roma. La rete di Zaniolo ci ha fatto pensare a quanto fulgido e promettente possa essere non solo il suo percorso calcistico personale, ma anche quello del club giallorosso con lui. Zaniolo non sarà mai quello che è stato il numero 10 per la Roma, ma con lui è cominciato il dopo-. Questa mattina è ufficialmente morto il Fair Play Finanziario.  (FEDERICO NISII, Tele Radio Stereo 92.7)

La sentenza del Tas è un insulto alla giustizia e alle norme. Inaccettabile dal punto di vista delle regole. Veretout il migliore in campo contro il Brescia. Zaniolo? I calciatori sono diversi dalla gente comune, nonostante il legame con l'ambiente, se si presenta qualcuno e gli offre 6 milioni penso sia difficile che il classe '99 non si sieda a trattare. A venderlo ora a 60/70 milioni la Roma ci rimetterebbe. Con il Brescia si è rivisto : credo che nel finale di stagione possa dare una mano (PIERO TORRITele Radio Stereo 92.7)

Il Fair Play Finanziario non serve nemmeno ad evitare che le squadre si indebitino: la Roma che ha sempre seguito le norme ha comunque il bilancio in rosso. Zaniolo? C'è l'idea che si sia sentito coccolato dall'ambiente romanista. Forse è un'illusione, ma magari questa percezione può convincerlo a rimanere alla Roma qualche anno in più... (GUGLIELMO TIMPANOTele Radio Stereo 92.7)

Quello che mi colpisce, non sempre positivamente, sono le tante volte che Fonseca ha ribaltato le proprie convinzioni. Un po’ di volte ci sta, ma se penso che la Roma parte in un modo e arriva alla fine della stagione in un modo totalmente opposto, si cominciava con le ali e adesso non ce n'è più una. È importante che Fonseca abbia imparato, io credo in lui. Di errori ne ha fatti ma spero abbia capito (MARIO SCONCERTI, Tele Radio Stereo 92.7)

Bisogna capire che partita ha intenzione di fare Fonseca mercoledì. , Brescia e Parma sono tre squadre diverse del Verona. Gli uomini di Juric giocano con una difesa a tre e i giallorossi non l'hanno mai incontrata con questo modulo. Non so se Fonseca vorrà cambiare qualcosa o dare continuità a questo suo modulo mantenendo i suoi uomini. Potrebbe cambiare qualcosa dal punto di vista tattico, ma la difesa a tre dovrebbe rimanere fino a fine stagione (FILIPPO BIAFORA, Tele Radio Stereo 92.7)

In questo momento Fonseca sta puntando su una struttura di squadra che non prevede come titolari le ali pure, con Kluivert e Under che purtroppo non fanno più la differenza. Mi è piaciuto molto anche Carles Perez: calciatore rapido, efficace, che ha qualità nel fraseggio, può fare bene alle spalle di (CICCIO GRAZIANICentro Suono Sport 101.5, 1927 On Air - La Storia Continua...)


Abbiamo visto come giustamente società come la Roma abbiano avuto a che fare con le regole imposte dal Fair Play Finanziario: peccato che ci sia sempre qualcuno che si pone al di là delle regole. Il Tas annulla l’esclusione del Manchester City dalle competizioni europee, questa è una data che farà epoca. Le sentenze non sono mai state al passo delle regole. Quello che è successo stamattina va sottolineato: il FFP è la più grossa ‘pulcinellata’ che il mondo del calcio abbia partorito, non per come è stato pensato ma per come viene applicato. Siamo alla farsa. ? Uno dei primissimi che vorrei la Roma vendesse. Parliamoci chiaro: il campionato della Roma non conta più niente, è tutta una preparazione in vista dell’Europa League. Vorrei che a Trigoria imparassero a gestire il patrimonio tecnico ed economico che la Roma ha a disposizione (AUGUSTO CIARDITele Radio Stereo 92.7)

L’UEFA fa finta di essere forte ma sa bene che questo è un duro colpo che prende. Probabilmente è il massimo organo del calcio europeo che si sta rendendo conto di dover cambiare qualcosa. per me merita un discorso a parte: dopo il gol al Brescia sembra più semplice parlarne così, ma gli andrebbe riconosciuta la sua professionalità. E’ davvero un capitano nello spogliatoio, a Trigoria tutti lo ascoltano e non fa polemiche. Quando viene chiamato in causa si dimostra un professionista. A volte si fa ironia su dei giocatori della Roma, e l’argentino lo merita molto meno di altri. Zaniolo sta crescendo molto anche mediaticamente, ma mi sembra un ragazzo che con i suoi difetti è un perfezionista. Ha una strafottenza che non oscura la sua personalità (FRANCESCA FERRAZZATele Radio Stereo 92.7)

Dal punto di vista tecnico non può essere definito affidabile. Contro il Brescia se andiamo a vedere lui fa bene solo in attacco, perché in copertura ha fatto errori gravi. Difficilmente riuscirò a fare ironia sui calciatori della Roma, ma l’argentino viene da due stagioni tecnicamente disastrose. Zaniolo? Se domani comprassi la Roma direi ai miei dirigenti: 'vendeteli pure tutti, ma costruite la nuova squadra attorno al classe '99' (ROBERTO INFASCELLITele Radio Stereo 92.7)

Bella vittoria della Roma a Brescia, ma è inevitabile che in positivo la luce dei riflettori sia quasi tutta sul ritorno al gol di Zaniolo, che nonostante non sia ancora al 100%, ha mostrato tutte le sue qualità. Sul futuro sono convinto che il ragazzo resterà a Roma: in primis perchè in questo momento bisognerebbe trovare chi è in grado di investire 60-70 milioni, in secondo luogo perchè a livello aziendale sarebbe una follia cedere il tuo miglior asset se nel frattempo stai trattando la cessione del club. Per questi motivi sono convinto che questo straordinario talento giocherà ancora in maglia giallorossa... (MAX LEGGERICentro Suono Sport 101.5, 1927 On Air - La Storia Continua...)

A me la Roma non è che sia piaciuta nelle ultime due partite. I giallorossi vengono da due vittorie ma con il Parma sappiamo cos'è successo e con il Brescia hai chiuso il primo tempo sullo 0-0. Il Verona mi sembra un avversario già più consistente per capire se gli uomini di Fonseca stanno uscendo dalla crisi. La positività del momento romanista sta tutta in Nicolò Zaniolo. Il ragazzo si è fatto notare anche all'estero ed oltre ai club di cui già si parla c'è forte l'interesse del Bayern Monaco: comincia ad avere un valore internazionale (ILARIO DI GIOVAMBATTISTARadio Radio 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Per me ci sono due note positive: la prima è che Fonseca, allenatore mediocre, ha trovato il modulo corretto. Ha capito che il non è praticabile perchè non ha il . Non cambia più 10/11 di formazione e fa giocare chi gli garantisce continuità. L'altra nota positiva è Zaniolo, ha segnato un gol contro una squadra quasi in Serie B ma ha fatto vedere cose interessanti sia con il Parma che contro il Brescia. L'unica mia paura è che se lo venda. Su questa società io sono completamente disincantato. Se la Roma non riuscisse a fare 40 milioni di plusvalenza e risanare il bilancio in perdita mi aspetto che ceda il classe '99, oppure Pellegrini. Il numero 7 è una nota negativa, nelle ultime partite si sta perdendo (GIANLUCA LENGUARadio Radio 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Il ritorno di Zaniolo al gol è la più bella notizia di Brescia e la speranza è che questo percorso di crescita, sul piano fisico, lo porti al top in occasione del ritorno in Europa League col Siviglia. Oggi il TAS ha sgretolato la credibilità dell'UEFA con riferimento all'applicazione del sistema sanzionatorio del Fair Play Finanziario, immaginare di poter giustificare agli occhi dei tifosi l'eventuale cessione di Zaniolo sacrificato sull'altare del FFP sarebbe ridicolo. La Roma deve trattenere Zaniolo e non ho dubbi sul fatto che oggi la volontà di società e calciatore coincida in questo senso. Qualsiasi nuova proprietà non accetterebbe di ricevere in dote una Roma senza il suo miglior calciatore (CHECCO ODDO CASANOCentro Suono Sport 101.5, 1927 On Air - La Storia Continua...)

Zaniolo? Per meno di 70 milioni la Roma non lo vende (FRANCESCO DI GIOVAMBATTISTARadio Radio 104.5, Radio Radio Lo Sport)

_____

Ho visto un miglioramento nella Roma. Il Brescia è una squadra scarsa rispetto ai giallorossi ma in passato la Roma ci ha abituato a passi falsi anche contro squadre piccole, cosa che stavolta non è accaduta. Con il successo di Brescia hai recuperato 2 punti a tutte le squadre davanti a te. Il miglioramento non è stato enorme ma c'è stato, e me lo tengo stretto (JACOPO PALIZZITele Radio Stereo, 92.7)

Una buona Roma, finalmente aiutata dalla panchina. Mister Fonseca fa bene a sperimentare e trovare soluzioni interessanti come la difesa a 3. Per la prossima stagione, sarà importante trovare dei terzini titolari adeguati (PAOLO ROCCHETTI, Tele Radio Stereo, 92.7)

Giudicare la Roma da una vittoria contro il Brescia sarebbe troppo, ma la gara è indicativa per capire l’umore di alcuni giocatori. Kalinic sente di essere utile, Ibanez di avere la fiducia del tecnico e soprattutto Zaniolo di esser tornato a farci sognare. Che sia l’inizio di un finale di stagione quantomeno sereno, se lo meritano i romanisti (RICCARDO COTUMACCIOTele Radio Stereo, 92.7)

Oggi è una giornata fondamentale per lo , si capiranno le vere intenzioni del M5S. Non c'è più tempo per tergiversare, serve un indirizzo politico preciso e chiaro (FILIPPO BIAFORA, Tele Radio Stereo, 92.7)

C'è euforia intorno alla Roma dopo questo fine settimana, ma in realtà in casa Roma c'è ben poco da gioire. La vittoria con il Parma è arrivata dopo una prestazione non convincente e vincere a Brescia era praticamente obbligatorio. La Roma ormai si è giocata la e non riprenderà la Lazio (ILARIO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport&News)

La sentenza sul Manchester City dimostra che il Tas non è un organo di giustizia ma politico. I soldi degli sceicchi servono al calcio e bisogna lasciarli dentro. Per Uefa e Fifa parla la loro storia di corruzioni e tangenti, questo è il potere nel calcio, semplicemente una vergogna (ALESSANDRO AUSTINI, Tele Radio Stereo 92.7)