La penna degli Altri 29/06/2020 - 09:39

Gioco anch'io? No, tu no. La folle estate del calcio Covid

IL FATTO QUOTIDIANO (P. ZILIANI) - "Gioco anch'io? No, tu no. Ma perché? Perché no". Parafrasando Jannacci, il ritornello della lunga estate calcistica, in Italia comei n Europa, con i campionati che si protrarranno fino al 2 agosto e le"Final Eight" di e Europa League che si svolgeranno la prima a Lisbona dal 12 al 23 agosto, la seconda in Germania dal 5 al 21 agosto (tutte con sfide in gara unica), potrebbe essere questo. E sì. Perchè quando domani le lancette dell'orologio scandiranno la mezzanotte, la fine della stagione calcistica, normalmente fissata al 30 giugno, non scatterà: inizierà invece un limbo di due mesi che renderà possibile a molti giocatori e impossibile ad altri concludere regolarmente la stagione nei club di cui oggi fanno parte.

PRENDETE SANCHEZ dell' e Smalling della Roma. Sono due giocatori del Manchester United e stanno giocando in Italia in prestito. Il Manchester non ha nulla in contrario al fatto che concludano il campionato con e Roma; ma in agosto scatterà la "Final Eight" di Europa league dove il Manchester (che ha già battuto 4-0 il Lask) sarà sicuramente presente; e dove potrebbe trovare sulla sua strada, per l'appunto, sia l' che la Roma a patto che superino gli scogli di Getafe e Siviglia. Per il club inglese, che in Premier da qualche stagione sta segnando il passo, un successo in Europaleague, a 3 anni dal trionfo di Mourinho del 2017 (2-0 all'Ajax), sarebbe importantissimo. E molto seccante sarebbe vederlo sfumare magari per un gol in dribbling di Sanchez o per un'incornata su calcio d'angolo di Smalling, lasciati a e Roma nonostante il prestito scaduto il 30 di giugno. Vai poi a spiegare ai tifosi che è stato giusto, se ci riesci.

LA VERITÀ è che dalla mezzanotte di domani sarà una giungla. Ma giocatori in prestito e giocatori in scadenza raccapezzarsi sarà un'impresa. Prendete il Lipsia, che perla primavoltanellastoria è giunto ai quarti di finale di . Il suo centravanti, il fortissimo Timo Werner, 28 gol quest'anno, è appena stato ceduto al Chelsea che ha sborsato senza fiatare i 60 milioni della clausola rescissoria. Il Lipsia vorrebbe tenerlo fino a fine , quindi fino a fine agosto, ma il Chelsea non vuole correre rischi (e se si rompe una gamba?) e lo stesso Werner, che ha già salutato i tifosi, ha detto che partirà subito per Londra per ambientarsi e perfezionare la lingua. A Parigi Cavani e Meunier hanno già detto al Psg che domani saluteranno la compagnia, mentre Kurzawa, Choupo-Moting e Rico resteranno. Il Lione, che attende di giocare l'ottavo di ritorno con la , non potràschierareTousart, l'attaccante che firmò l'1-0 dell'andata, passato all'Herta Berlino che non vuole sentire ragioni. Insomma, un caos totale. Che riguarderà anche i campionati, serie A compresa.

CI SI CHIEDE: dopo il 30 giugno Kulusevski giocherà ancora nel Parma o la , che ha speso 35 milioni per acquistarlo (dall'Atalanta) lo fermerà? Tra i giocatori in scadenza, Callejon del conferma la sua classe anche di uomo: giocherà gratis fino al 2 agosto, mentre tra i fine prestito che ne sarà di (Cagliari-), Perin e Romero (-), Pessina (Verona-Atalanta, col Milan proprietario al 50%) solo per citarne alcuni? Idea: si potrebbe andare tutti quanti allo stadio comunale e vedere di nascosto l'effetto che fa. Gioco anch'io? No, tu no.