La penna degli Altri 16/01/2020 - 08:07

Rai e Lega: caos calendario

IL TEMPO (M. VITELLI) - La Lega Calcio cambia tutto. E i quarti di finale di Coppa Italia diventano l'ennesima occasione per polemiche, attacchi e sospetti di complotto. Con una decisione a sorpresa, figlia della possibilità di ottenere maggiori ricavi dai diritti televisivi, il prossimo turno della coppa nazionale verrà infatti spalmato (come accade già in Champions League) su due settimane anziché fatto disputare tutto in una come era stato deciso in precedenza. Questo per sfruttare quattro prime serate messe a disposizione da Rai 1 con tanto di incassi maggiori dal punto di vista pubblicitario.

Ad aprire le sfide sarà il match Napoli-Lazio che si giocherà al San Paolo martedì 21 gennaio, mentre mercoledì 22 toccherà alla Juventus che affronterà la vincente della partita di stasera tra Parma e Roma. Ed ecco dove nasce il problema in una città dove la polemica è dietro l'angolo. Domenica 26, alle 18, c'è in programma il derby della capitale e già si è iniziato a parlare del fatto che la squadra giallorossa, qualora avesse la meglio oggi sui ducali, avrebbe un giorno in meno per recuperare le forze in vista dell'attesissima stracittadina. Al momento la società di Trigoria resta in silenzio ma non è escluso che, nel caso di approdo ai quarti di finale di Coppa Italia, chieda quanto meno delle spiegazioni alla Lega. Il turno proseguirà la settimana successiva con Toro-Milan, il 28 gennaio e si chiuderà il 29 a San Siro dove l'Inter ospiterà la Fiorentina.