La penna degli Altri 14/11/2019 - 08:27

Totti diventa procuratore in Inghilterra

IL TEMPO (F. BIAFORA) - «Tra poco svelerò la mia futura strada, che sarà sempre nel mondo del calcio». A fine agosto Francesco Totti aveva fatto sapere che era imminente l'annuncio sul proprio futuro. Ora, dopo qualche ulteriore settimana di riflessione, l'ex dirigente della Roma ha preso una decisione definitiva. Il simbolo romanista lo scorso weekend è stato infatti immortalato dalla rivista Chi mentre usciva dagli uffici della Stellar Group, agenzia di procuratori con sede a Londra. Totti, fotografato in compagnia della moglie Ilary Blasi, ha incontrato David Manasseh, cofondatore dell'importante società gestita insieme a Jonathan Barnett, appena eletto agente sportivo più potente del mondo da Forbes (128 milioni di dollari in commissioni e oltre 1,28 miliardi di dollari di contratti). Quella di diventare procuratore di calciatori è un'idea che da mesi sta stuzzicando Totti, avvicinato non solo dalla Stellar - Saul, Bale, Maxi Gomez, Szezesny, Picford, Trippier e Loftus-Cheek tra i giocatori assistiti - ma anche da numerosi altri procuratori del mondo del calcio, che vorrebbero contare sulla carta dell'ex capitano della Roma per espandere ulteriormente il proprio business. Quella di pochi giorni fa non è la prima volta in cui Totti si è recato in Inghilterra: già il 1 ottobre infatti la bandiera giallorossa ha assistito dagli spalti alla sfida di Champions League tra Tottenham e Bayern Monaco. Totti, sempre secondo Chi, dovrebbe aprire una sede a Roma per conto della Stellar, che ha interessi anche in altri sport come Atletica, Rugby, Boxe, Cricket, E-Sports, Basket e Football Americano ed ha un ufficio anche negli Usa.