La penna degli Altri 14/11/2019 - 07:21

Francesco cerca i Totti di domani

IL MESSAGGERO (G. LENGUA) -  Francesco Totti ritorna nel calcio che conta. Dopo essersi lasciato malamente con la Roma lo scorso 17 giugno dopo 30 anni di attività, vuole rientrare nel pallone dalla porta principale e vuole farlo tramite il mondo degli intermediari sportivi. Da sempre l'ex attaccante ha un occhio allenato nel riconoscere giovani talenti che hanno tutte le carte in regola per sbocciare, ma non ha mai coltivato questa qualità per renderla un vero e proprio lavoro. Finalmente il momento è arrivato: durante un viaggio a Londra assieme alla moglie Ilary Blasi, Francesco è stato sorpreso dal settimanale Chi nel quartiere centralissimo di Mayfair dove ha fatto visita alla Stellar Group, la più grande agenzia di consulenza calcistica della Gran Bretagna che assiste circa 600 atleti tra i quali Bale, Shaw, Pickford, Cole, Hart e Lallana. La Stellar Group è stata fondata nel 1994 dagli agenti Jonathan Barnett e David Manasseh e sarebbe stato proprio quest'ultimo a ricevere Francesco per gettare le basi di una profonda collaborazione. Manasseh è stato nominato da Forbes l'agente sportivo più potente del mondo, ma a ottobre 2018 è stato sospeso per tre mesi e multato di 50mila sterline per trasferimenti di minori in Premier League.

IL PROGETTO - Non è semplice nemmeno per chi si chiama Francesco Totti entrare con successo nel mondo delle consulenze sportive, per farlo c'è bisogno di esperienza e di chi la materia la conosce da anni. Ed è per questo che l'idea dell'ex numero 10 sarebbe quella di fondare una sede in Italia della Stellar Group assieme ad altri due procuratori italiani. La nuova agenzia avrà al suo interno scout e osservatori pronti a girare per il mondo per scovare nuovi talenti che Totti visionerà uno ad uno e assisterà, svelandogli tutti i trucchi del mestiere. Non è ancora chiaro se Francesco comincerà a studiare per l'esame di agente Fifa o se presterà solamente il nome al progetto, ma se le cose dovessero decollare non è esclusa una full immersion tra regolamenti, statuti e codici etici. Un progetto ambizioso in cui è inclusa anche la Totti Soccer School alla Longarina.

LA SCUOLA CALCIO - Un'attenzione particolare verrà riposta su tutti i giovani calciatori che frequentano la scuola calcio dell'ex numero 10 di cui il fratello Riccardo è presidente: crescere un talento in casa e magari consegnarlo al grande calcio internazionale può essere solo un motivo di soddisfazione per la famiglia Totti. Un po' come è successo con Federico Barba che ha mosso i suoi primi passi alla Longarina e che oggi gioca in Spagna in prestito al Real Valladolid. Anche Florenzi ci ha trascorso un anno, così come Fabio Ferrari e, proprio in questa stagione, Valerio Mariotti recentemente convocato al centro federale territoriale di San Basilio nella selezione Under 14.