Approfondimenti 11/11/2019 - 16:01

Il peso della stanchezza: il 79% dei gol subiti arriva nella ripresa, nessuno così in Serie A

LAROMA24.IT - Al 7° impegno la Roma cadde. Di nuovo. Dal 20 ottobre al 10 novembre, il calendario s'è farcito d'impegno così come l'infermeria continuava ad organizzare i frequenti arrivi settimanali che hanno ridotto la rosa romanista all'essenziale. E tra scelte obbligate, per assenza di alternative, e altre volute, come quella che ha visto relegare Florenzi agli ultimi posti della panchina, al vestito tattico che si modellava sempre di più sulle forme romaniste, è coinciso un accumulo di fatica che ha portato la squadra ad affrontare il Parma con le forze residue.

Sarà un caso, ed in parte lo è valutando gli episodi, ma nell'arco di questo percorso ostacolo fatto di 7 gare in 21 giorni, 6 delle 7 reti incassate sono arrivate nella ripresa. L'unica eccezione è l'autogol di Fazio in Germania la scorsa settimana. Tutte le altre, dal rigore immaginario di Stindl dell'andata, al 2-0 definitivo di Cornelius di ieri, sono arrivate nella seconda parte di gara. Una rete, quella del gigante danese, che è stata l'11a incassata nella ripresa da Pau Lopez, sulle 14 totali subite finora in Serie A. Per una percentuale che segna 79, un dato che mette la Roma davanti a tutti in materia di gol subiti dopo l'intervallo.

Dati simili li contano soltanto Milan e Cagliari, che comunque s'attestano al 75%, ma che sottolineano ulteriormente come le ripetute fatiche abbiano gravato anche su una tenuta difensiva che nell'ultimo periodo aveva superato la revisione con risultati più che soddisfacenti.

RETI SUBITE 2° TEMPO:

Genoa 16 su 26 (62%)
Lecce 15 su 25 (60%)
Brescia 12 su 20 (60%)
Milan 12 su 16 (75%)
Udinese 11 su 18 (61%)
Roma 11 su 14 (79%)
Bologna 11 su 20 (55%)
Atalanta 11 su 18 (61%)
Spal 10 su 18 (56%)
Fiorentina 10 su 19 (53%)
Sampdoria 9 su 19 (47%)
Cagliari 9 su 12 (75%)
Napoli 9 su 15 (60%)
Torino 8 su 17 (47%)
Sassuolo 7 su 21 (33%)
Hellas Verona 7 su 11 (64%)
Inter 7 su 12 (58%)
Parma 5 su 15 (33%)
Juventus 4 su 9 (44%)
Lazio 3 su 13 (23%)